Non c’è fretta per il bando sul Poker Live

Poker Live

Le tempistiche per la legalizzazione del poker live non sono delle più rosee, ieri il Segretario all’economia Alberto Giorgetti che ha la delega sui giochi ha dichiarato che per ora il tema non verrà trattato dal Governo.
Alla dichiarazione di Giorgetti ha fatto eco quella di Luigi Magistro Vicedirettore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che, con parole diverse ha confermato tutto quello che aveva detto in precedenza Giorgetti.
Quindi per ora tutta la situazione riguardante il poker live resta nebulosa con le sue motivazioni dato che lo stop alla regolamentazione del gioco live dura da ben 4 anni.
La cosa che lascia ancor più perplessi è che negli ultimi 15 anni qualsiasi nuovo Governo si è subito prodigato a legalizzare giochi di ogni tipo (Casinò online, gratta e vinci, superenalotto….) tralasciando sempre l’unico gioco in cui l’abilità è davvero importante.
Intanto in Italia si prosegue a giocare live nei circoli in una situazione di illegalità o semi legalità con chiusure dei circoli da parte delle forze dell’ordine con successiva riapertura a seguito di ricorso in giudizio.
Quindi prosegue l’anarchia e lo stato continua a rinunciare alle ingenti entrate che questo gioco porterebbe.

[table “28” not found /]